Che Bon! Che Bon!
L'angolo sul web di Luisella

Piatti unici

Aringa con polenta per la Festa de la Renga

marzo 9, 2011 by luisellafaggioli in Piatti unici with 2 Comments

 

Oggi mercoledì delle Ceneri archiviati i festeggiamenti per il Carnevale nelle case veronesi si prepara un menù di magro per non dimenticare i tempi in cui il cibo era veramente scarso e l’aringa il cibo dei poveri.

A Verona nella zona di Parona è tradizione per questo giorno dar vita alla festa popolare De la Renga, l’aringa viene proposta con polenta abbrustolita.

Sulla tavola di casa si possono preparare anche: spaghetti con le acciughe, bigoli con le sardele, pasta con il tonno, baccalà con polenta calda.

Tagged , , , , , , ,

2 Comments

  1. tizianamar 9, 2011 at 12:12

    Abito a Parona.
    Non è “aringa con polenta”!!!!!!!!
    E’ “polenta e renga”. Anche perchè se inverti i fattori e quindi nel piatto metti più renga che polenta rischi di morire. E’ saporitissima, ricchissima di olio, salatissima e profumata. Una bontà, ma va calibrata. Oggi all’una sono andata a mangiarmene un po’, con un bel po’ di vino bianco. Slurp!
    Sono anche andata a vedere una bellissima mostra di cartoline di Parona, dall’800 in poi, con degli scorci molto suggestivi del porto (che non c’è più) dove attraccavano i barconi che venivano dal Brennero e il punto in cui c’era il traghetto, azionato tirando una corda, che permetteva di andare sull’altra sponda dell’Adige.
    La tradizione della Renga viene proprio dal porto: il sabato e la domenica era vietato il transito, a Verona, delle barche mercantili che aspettavano, quindi, il lunedì a Parona. E qui,in cambio-merce per alloggio, vitto e forse altro,i barcaroli lasciavano cassette di aringhe che, con altre mercanzie, trasportavano dal Nord Europa verso il Sud.
    Quest’anno la Renga de Parona ha ottenuto il riconoscimento DE.CO (denominazione comunale) come alimento tipico di Verona. Oltre alla Renga solo altri 4 prodotti.

    Bel posto Parona! Fiume, colline, vino, olio e Renga!!

  2. carloreggianimar 9, 2011 at 12:23

    Cara @Tiziana, sono stato a Parona anche io oggi (non ci abito ma frequento abitualmente) e devo dire che nel piatto avevo quasi piu’ “renga” che polenta :)

    Non conoscevo la denominazione comunale DE.CO. Mi informo…

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *