Che Bon! Che Bon!
L'angolo sul web di Luisella

blog

A proposito di orsi

settembre 1, 2014 by luisellafaggioli in blog, natura, riflessioni, varie with 0 Comments

DSCN1408Anch’io come molti altri genitori ho regalato orsetti di peluche ai miei figli piccolini: pupazzetti morbidi, carini adatti per giocare, ma c’è una storia che mi veniva raccontata sugli orsi quand’ero piccola che rivela il contrasto del loro aspetto bonario di giocattolo; più che una storia è un fatto di cronaca realmente accaduto, oltre 120, anni fa e tramandato via via dalle voci popolari nel corso degli anni: “cosa successe alla Rosetta?” 

“Successe che mentre ascoltava assorta, fantasticando, le storie narrate da una donna del posto che faceva “filò” nella stalla assieme ad altre donne della zona altopiano vicentino, la bimba Rosetta, di poco più di 10 anni, rischiava di far tardi a rientrare a casa. Il crepuscolo era iniziato e Rosetta, con la sua lanterna a candela, si avviò per il sentiero nel bosco di buon passo, ma il buio scese veloce, dopo poco si alzò un gran vento, la candela si spense, un fruscio tra i rami e… la bimba non fece più ritorno a casa. Andarono tutti alla sua ricerca e trovarono sparsi i suoi zoccoletti, la lanterna e le impronte dell’orso tutto intorno,”

Questo racconto ha maturato in me, sin da bambina, molto riguardo e visione realistica sia verso gli animali che verso il loro ambiente. Gli orsi da un po’ d’anni sono stati reintrodotti sui nostri altipiani e si sentono opinioni controverse sulla situazione che si sta verificando con gli orsi in libertà a caccia di cibo specie nelle ore crepuscolari e notturne. Ultimamente anche un uomo è stato ferito da un orso mentre si trovava nel bosco e, cominciano ad esserci ricorrenti attacchi ad asini, bovini, ovini, ecc. Tali episodi preoccupano gli allevatori che temono per i capi di bestiame. Un orso maschio di circa tre anni può avere un peso di un quintale e mezzo, è comprensibile la preoccupazione per l’alpeggio e per il turismo dato che si può solo gestire e cercare di apprestare difese per il bestiame, essendo l’orso una specie protetta dall’Unione Europea.

Tagged , , , , , , , , , , ,

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *