Fritto azzurro

DSCN0068

Una buona frittura di alici per un piatto unico simpatico. Trattandosi di pesce azzurro si può contare all’acquisto su un costo più conveniente rispetto ad altri pesci; attualmente le ho trovate in vendita, freschissime, ad euro 4,90 al kg.  

Prepararle è molto semplice:  500 g di alici lavate in acqua leggermente salata (pulite dalle interiora), si asciugano bene, disponendole su carta assorbente; infarinate con farina  mischiata 1/2 bianca e 1/2 di semola, scosse delicatamente (su di uno scolapasta) per liberarle dalla farina superflua, si passano a friggere, in una pentola a bordi alti,  per circa 10/12 minuti in olio di semi (circa 500 g) portato alla giusta temperatura immergendone 1/3 della quantità per volta.

Le alici tolte dall’olio  con una schiumarola e messe sul vassoio o piatto, rivestito di carta assorbente per sgrassarle, si tengono in caldo nel forno a 100 gradi fino a frittura completata.

In questo periodo carnevalesco in cui i fritti sono prevalentemente dolci, il pesce azzurro fritto può essere una indovinata alternativa salata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.