Taiadèle fine per il primo bollito

Nella cultura contadina di una volta si diceva:

Perché le tagliatelle siano buone, la padrona [o chi tira la sfoglia con il mattarello] deve bagnare la schiena di sudore!

Oggi non è più così impegnativo, si trovano paste all’uovo fresche di tutti i formati e misure, ma chissà perché, è sempre più buona quella preparata con le proprie mani.

Anche un solo uovo può bastare per le taiadèle del prossimo brodo con il primo “bollito” da fare, come tradizione, dalla seconda settimana d’ottobre. Prepariamole con piacere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.