Gnocchi di semolino alla romana

DSCN1025

 

Un primo asciutto gustoso e nello stesso tempo delicato, gradito anche ai più piccoli, il semolino preparato così per me è proprio una soluzione per un buon primo piatto.

Io li preparo così con 200 g di semolino, 1 litro di latte (meno due cucchiai), 30 g di burro + 40 g per la superficie, 2 tuorli d’uova, 70 g di grana grattugiato, sale quanto basta, noce moscata, qualche fogliolina di salvia.

Verso il latte in una casseruola di media misura e poco prima dell’ebollizione, faccio scendere a pioggia il semolino mescolando con una frusta, aggiungo il sale e condisco con il burro e un’idea di noce moscata. Mantengo la cottura del composto sul fuoco per circa 12 minuti, tenendolo staccato dal fondo e dalle pareti della casseruola mescolando con un cucchiaio di legno.

Spengo il fuoco ed aggiungo al semolino il grana grattugiato ed i due tuorli diluiti con due cucchiai di latte tiepido, rimescolo bene e regolo di sale.

Bagno con acqua fredda una placca e verso il composto stendendolo in uno strato regolare di circa 1 cm., lascio raffreddare completamente in modo che risulti solido abbastanza da poter essere tagliato con uno stampino rotondo. Dispongo i tondini ricavati su una pirofila imburrata, uno sul bordo dell’altro “a correre”, vi distribuisco sopra il formaggio grattugiato e il burro sciolto con le foglioline di salvia. Passo tutto in forno o sotto al grill fino a doratura.

Porto in tavola ben caldo.

 

nota: alcuni aggiungono anche il pepe, ma per me è meglio senza, per quanto riguarda le dosi di burro e parmigiano le mie sono abbastanza contenute, è chiaro che aumentandole il gusto ne risulta più pieno, come pure il tipo di latte che viene adoperato, in questa preparazione utilizzo quello  parzialmente scremato.

 

Che Bon! Che Bon!.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.