Broccolo romanesco = geometria della natura!

Il broccolo o cavolo romano, oltre ad essere una infiorescenza molto bella, ci fa incontrare la geometria infatti è un cavolo con la caratteristica dei frattali; la sua forma con le rosette a spirale ci consente persino di contarne il numero applicando la cosiddetta successione di Leonardo Pisano, Fibonacci (1170-1250).

Per non rovinarlo in cottura, data la sua bellezza e colorazione, preferisco prepararlo cotto al vapore, condendolo poi semplicemente con un buon olio ex-vergine, magari aromatizzato con aglio-peperoncino-origano.

Note dal libro La sezione aurea- Mondo Matematico

Le spirali che si formano su di un broccolo romano sono termini della successione di Fibonacci, sia se contiamo quelle verso destra, sia quelle verso sinistra.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.